Come realizzare un soppalco nella tua casa


Come realizzare un soppalco nella tua casa

Hai la necessità o il piacere di creare un soppalco nella tua casa?

Troverai qui alcuni consigli pratici che ti potranno aiutare.

Prima di costruire un soppalco, occorre valutarne la fattibilità, considerando soprattutto i vincoli statali.

 IL TUO COMUNE LO CONSENTE?

In linea generale, il soppalco abitabile che supera i 180 cm di profondità può essere realizzato solo se consentito dal Regolamento Edilizio e Igienico del Comune dove si trova l’immobile. Il motivo è che amplia la superficie di casa, accrescendone il valore economico.

HAI UN’ALTEZZA SUFFICIENTE?

Ogni comune potrebbe avere regole diverse, ma in generale l’altezza minima del locale da soppalcare deve essere di 435-440 cm, perché sopra e sotto il piano di calpestio devono esserci almeno 210 cm più la soletta (di minimo 15 cm). Se nella zona sottostante c’è il bagno o la cucina, serve un’altezza di almeno 240 cm sotto e di 210 cm sopra.

QUANTO POTRAI SOPPALCARE?

Il soppalco può raggiungere al massimo una superficie pari a 1/3 di quella del locale in cui viene installato, se sopra e sotto il piano di calpestio ci sono 210 cm di altezza, o 1/2 della superficie del locale, se sopra e sotto ci sono 220 cm.

HAI I GIUSTI RAPPORTI ARIA-LUCE?

Per rispettare i rapporti aeroilluminanti , la superficie finestrata non deve essere inferiore a 1/8 (o in alcuni casi a 1/10) della superficie totale del locale, compresa quella “nuova’” del soppalco.

LE SCALE: I REGOLAMENTI COMUNALI

Premesso che in alcuni comuni sono i Regolamenti Edilizi a disciplinarne la progettazione, di norma le rampe rettilinee delle scale interne devono essere larghe 80 cm con un’inclinazione di 30-60°, mentre le scale a chiocciola devono garantire un diametro minimo di 110 cm.

Ora che sai come poter realizzare un soppalco, scopri come dipingere le pareti di questo ambiente, per renderlo molto luminoso. Leggi il nostro articolo sulla “colorterapia

C'è 1 comment

Add yours